Workshop

Il festival si articola anche in tre laboratori creativi per bambini che li coinvolgeranno in ognuna delle tre giornate. I laboratori sono a numero limitato, è gradita quindi la prenotazione inviando un’email all’indirizzo info@trafficfestival.it

Venerdì 7 – Il giorno in cui gli alberi iniziarono a guardarci

 

Giacomo Gerboni (Parma, 1990) nel suo laboratorio porterà i bambini a spasso per il paese, andando ad applicare sugli alberi una serie di occhi realizzati insieme su piccoli supporti di legno, in una divertente passeggiata che andrà a modificare l’aspetto del paese tramite l’arte e il rapporto giocoso con lo spazio urbano e la natura.

Sabato 8 – Il museo dell’invisibile

Roberto Sartor (Pederobba, 1982), curatore del Museo Naturalistico di Pennabilli, dirigerà i bambini in un percorso didattico già sperimentato con gruppi all’interno del museo.

Il laboratorio vedrà i bambini esplorare la natura circostante il paese, accompagnati e guidati dall’artista che solleverà una serie di domande su come poter utilizzare la fantasia per modificare e conoscere il mondo circostante, andando a rappresentare la realtà naturale in un modo coerente alla loro naturale visione e fantasia.

Domenica 9 Anatomy Fiction

Yuki Okumura (Aomori, 1978) presenterà il workshop  “Anatomy Fiction”, già sviluppato più volte in Giappone, USA, Belgio, Svezia e Germania, in cui i bambini e i genitori collaborano per realizzare ritratti a dimensione naturale dei bambini.
Genitori e figli collaboreranno per realizzare un autoritratto a dimensioni naturali secondo modalità che enfatizzano la naturale creatività presente in ogni bambino dando vita a risultati inaspettati e originali. In caso di indisponibilità dei genitori il compito di tracciare la silouette sarà svolto dal personale che si prenderà cura del laboratorio.(http://www.yukiokumura.com/works/af/ws.html)