Il Festival

TRAFFIC, il festival delle anime gentili, vuole sin da questa prima edizione aprire un dialogo significativo fra abitanti del territorio, artisti e realtà culturali locali ed esterne, creando un’area conoscitiva espansa, capace di offrire nuove esperienze e sfaccettature di sensibilità.

La prima edizione prevede al suo interno mostre, performance, spettacoli teatrali, proiezioni video e workshop per bambini, coinvolgendo il paese e i giovani artisti qui giunti per il festival in tre giorni di dialogo e festa. Il festival è un trasloco fisico e mentale di realtà presenti altrove e cerca un rapporto con territori altri; con altre culture, pensieri e modi di approcciarsi alla vita e al mondo circostante, in una comprensione non lontana dalla pratica artistica e al contempo dalla vita quotidiana di ognuno.

Al dì là delle proposte effettive di questo festival, questo è un richiamo a lasciarsi coinvolgere e conoscere. Che sia una persona, un’opera d’arte, un territorio o un dettaglio ha meno importanza – la disponibilità è la chiave di fruizione; attivare interrogativi e restare in ascolto di possibilità di interpretazione della realtà, un semplice intento.